Sconto del 15% al checkout fino a Domenica 14: non lasciarti sfuggire l’occasione di cambiare abitudini riuscendo anche a risparmiare! 🌍

Cotton fioc riutilizzabili: sono la soluzione?

Lavaggio cotton fioc riutilizzabile
Cotton fioc riutilizzabile
Hydrophil cotton fioc biodegradabili bambu e cotone in bagno
Lamazuna oriculi in bioplastica in mano

Cotton fioc riutilizzabili

Un prodotto rivoluzionario che non ci ha convinto

I cotton fioc riutilizzabili, come potete ben immaginare, nascono per sostituire i cotton fioc usa e getta. L’idea che ci sta dietro è tanto semplice quanto rivoluzionaria: creare un prodotto simile in termini di resa e utilizzo ma senza doverlo buttare via ogni volta dopo averlo utilizzato.

Hydrophil cotton fioc biodegradabili bambu e cotone in bagno

I cotton fioc, sviluppati originariamente per scopi medici, grazie alla loro versatilità hanno diversi utilizzi pratici e possono essere impiegati in varie situazioni.

Il loro utilizzo più comune, e anche quello che ci viene immediatamente in mente quando pensiamo ai cotton fioc, è per la pulizia delle orecchie.

È importante notare che dovrebbero essere utilizzati per rimuovere delicatamente il cerume esterno e non essere inseriti nel condotto uditivo interno per evitare danni.

Oltre alla pulizia delle orecchie i cotton fioc vengono anche comunemente utilizzati per:

  • applicare o rimuovere trucco e per correggere eventuali piccoli errori durante l’applicazione del trucco
  • applicare lozioni, creme o altri prodotti per la cura della pelle
  • applicare disinfettanti o creme medicate su ferite o abrasioni
  • rimuovere lo smalto per unghie
  • pulire dispositivi elettronici come telefoni, tastiere o fotocamere in modo delicato
  • pulire piccole superfici o per rimuovere macchie dai tessuti delicati senza danneggiarli

Impatto ambientale Tanti utilizzi e grandi responsabilità

A livello globale, si stima che circa 1,5 miliardi di cotton fioc vengano venduti ogni anno.

Questo piccolo bastoncino rappresenta però un problema per l’ambiente. Si stima che circa 8 miliardi di cotton fioc finiscano negli oceani ogni anno e in Italia, Legambiente ha stimato che i cotton fioc rappresentano il 9% dei rifiuti trovati sulle spiagge, con una media di 60 cotton fioc per ogni spiaggia.

I cotton fioc in plastica possono frammentarsi in microplastiche, che possono essere ingerite da animali marini e causare danni alla fauna selvatica e all’intera catena alimentare.

Il danno va anche oltre l’inquinamento: i cotton fioc infatti possono causare la morte e le lesioni di animali marini, come tartarughe marine, uccelli marini e pesci, che li ingeriscono accidentalmente scambiandoli per cibo.

Hofman cavalluccio marino cotton fioc

Visto il grande problema dell’inquinamento da plastica l’Italia è stato il primo Paese europeo a vietare i cotton fioc in plastica nel 2019 mentre l’Unione Europea ha vietato la vendita di cotton fioc in plastica usa e getta dal 2021.

Il problema dei cotton fioc in plastica, a livello globale però persiste ancora. Inoltre in Europa, e di conseguenza in Italia, i cotton fioc che si trovano in commercio continuano ad avere packaging di plastica o non riciclabili e, in più, non sempre i materiali di cui sono composti sono davvero sostenibili.

Le soluzioni Cotton fioc riutilizzabili: sono la soluzione?

I cotton fioc riutilizzabili nascono per essere l’alternativa riutilizzabile e sostenibile ai cotton fioc usa e getta. Noi abbiamo testato quelli di LastObject che sono tra i più conosciuti e diffusi. Quindi quando parliamo di cotton fioc riutilizzabili ci riferiamo a quelli di LastObject.

Prima di darvi la nostra opinione vediamo qualcosa in più sul cotton fioc riutilizzabile:

LastSwab Di che materiale è fatto?

Il cotton fioc riutilizzabile è realizzato in fibra di vetro e polipropilene, una plastica la cui produzione richiede meno energia e genera meno emissioni di anidride carbonica rispetto ad altri tipi di plastica.

Le estremità, invece, sono in TPE, una materiale termoplastico morbido.

Infine per la custodia del cotton fioc viene utilizzata la Ocean Bound Plastic riciclata al 100%.

Cotton fioc riutilizzabile

​Con Ocean Bound Plastic ci si riferisce alla plastica lasciata nell’ambiente vicino all’oceano (max. 50 km) in aree senza alcuna gestione dei rifiuti e quindi con un’alta probabilità di finire negli oceani. Si stima che la Ocean Bound Plastic è responsabile dell’80% dei rifiuti marini.

LastSwab Come si utilizza?

Il cotton fioc riutilizzabile si utilizza esattamente come un cotton fioc tradizionale.

Dopo ogni utilizzo è necessario pulire il cotton fioc, con un po’ di acqua e sapone, strofinando delicatamente le estremità.

Una volta sciacquato il cotton fioc riutilizzabile e rimesso nella sua custodia sarà pronto per essere riutilizzato all’evenienza.

Occasionalmente la custodia può essere pulita con acqua e sapone o con un disinfettante per le mani.

Lavaggio cotton fioc riutilizzabile

LastSwab Quanto dura?

Il cotton fioc riutilizzabile sostituisce più di 1000 cotton fioc usa e getta tradizionali.

Per farlo durare quanto previsto bisogna:

  • assicurarsi di pulirlo delicatamente dopo ogni utilizzo
  • conservarlo sempre nella custodia e tenerlo lontano dal calore
  • pulire la custodia con un disinfettante per le mani e mai in lavastoviglie

A fine ciclo di vita il cotton fioc riutilizzabile va buttato nel secco, essendo fatto di materiali misti, o riciclato tramite il Pact Collective Recycling (ma solo negli Stati Uniti/Canada).

Durata cotton fioc riutilizzabile

La nostra opinione Non sarà esattamente l'ultimo

Noi abbiamo testato il cotton fioc riutilizzabile e per quanto apprezziamo tutte le sue qualità abbiamo deciso di non offrirla come alternativa nel nostro shop. Ecco perchè:

LastSwab Pro

  • aiuta a ridurre il consumo di cotton fioc monouso
  • la sua custodia è in plastica riciclata (Ocean Bound Plastic) e non c’è altro packaging

LastSwab Contro

  • deve essere trattato con cura, se si spezza o non viene pulito correttamente non arriverà mai a 1000 utilizzi
  • non assorbe quindi diventa inutile per struccarsi/rimuovere lo smalto
  • non può essere utilizzato con prodotti che contengono acetone
  • non è riciclabile a fine ciclo di vita e non c’è un programma privato di riciclo in Europa (e di conseguenza Italia)

In più, anche se a noi non è successo, abbiamo letto diverse recensioni in cui veniva sottolineato come le estremità del cotton fioc dopo diversi utilizzi si staccassero, rischiando di rimanere all’interno dell’orecchio e in ogni caso rendendo l’uso molto più complesso.

Le soluzioni Altre idee sostenibili

Se stai cercando quindi di ridurre il consumo di cotton fioc monouso, il nostro consiglio è quello di trovare delle soluzioni alternative che siano davvero sostenibili!
Qui ti presentiamo quelle che abbiamo selezionato per il nostro shop e che anche noi usiamo da più di 6 anni!

Una soluzione riutilizzabile che dura per sempre, realizzata in bioplastica derivante dall’olio di ricino e prodotta interamente in Francia.

Dura per sempre ma se ti si dovesse rompere ce lo puoi rispedire: noi ci occuperemo di rispedirlo all’azienda che lo riciclerà con Terracycle.

L’unico limite di questa soluzione è che può essere usato solo per pulire le orecchie e non per rimuovere make up o smalto.

In questo caso siamo sì di fronte a una soluzione monouso ma con packaging plastic free e realizzata con materiali sostenibili: cotone biologico e bambù!

Questi cotton fioc biodegradabili sono la soluzione perfetta per chi cerca una soluzione più sostenibile senza per forza dover cambiare del tutto le proprie abitudini.