Spedizioni in tutta Italia a € 4,90 e gratuite a partire da € 68!

Shampoo Solido Zero Waste Path: la guida e la storia!

Zero Waste Path Shampoo Solido Guida E Storia

Friendly Shop è il primo negozio in Italia specializzato in prodotti zero waste, plastic free, etici e sostenibili. Attraverso il nostro lavoro, cerchiamo di sensibilizzare le persone su uno stile di vita più sostenibile e cerchiamo di rendere il mondo un posto migliore. Scopri di più su chi siamo e come lavoriamo visitando il nostro sito!

 

 

Dopo diversi mesi di distanza dalla nostra ultima guida sugli shampoo solidi, siamo finalmente entusiasti di presentarvi una guida un po’ speciale sugli shampoo solido di Zero Waste Path.
Perchè speciale? Perchè è stata scritta in collaborazione con Bianca, una dei due co fondatori di questa azienda zero waste: le informazioni che troverete in questo articolo sono fornite direttamente da lei e l’articolo è stato revisionato completamente da lei prima della pubblicazione! Insomma, in questa guida avrete informazioni specifiche fornite direttamente da chi ha ideato e prodotto questi meravigliosi shampoo solidi. Iniziamo!

GLI INGREDIENTI GENERALI DI OGNI SHAMPOO SOLIDO

Zero Waste Path Shampoo Solido La Guida Per Scegliere

Innanzitutto Bianca ci racconta che la linea 2in1 (shampoo + balsamo) è stata creata per fornire una soluzione sostenibile, efficace e facile da usare per tutti coloro che non si trovavano bene con gli shampoo saponificati (che richiedono il risciacquo acido)!

Oltre a moltissima ricerca e studio in autonomia, Bianca e Giulio, hanno richiesto il supporto di una formulatrice professionista di cosmetici sostenibili (The Eco Well), che gli ha facilitato l’ingresso nel complicato mondo degli ingredienti “natural-derived” ovvero gli ingredienti creati dall’uomo a partire da materie prime naturali, come nel caso dei tensioattivi da loro utilizzati, che derivano dall’olio di cocco.

Tutti gli shampoo della linea 2in1 shampoo + balsamo hanno un PH di circa 5.5 e non necessitano di risciacquo acido nè una fase di transizione.
Vediamo insieme alcuni degli ingredienti base che li compongono:

  • SCI (Sodium Cocoyl Isethionate) e CAPB (Cocamidopropyl Betaine)  sono tensioattivi derivati dall’olio di cocco, estremamente delicati e non irritanti, con un PH simile a quello della pelle
  • Proteina Idrolata di Quinoa: una straordinaria proteina vegetale che aiuta a districare i capelli, renderli più morbidi e a mantenere il colore più a lungo (perfetta quindi anche per capelli tinti)
  • Vitamina Pro B5 (Pantenolo): una vitamina che aiuta ad idratare in profondità i capelli
  • Un conservante vegano: senza olio di palma e biodegradabile, per permettere agli shampoo di durare a lungo. Aggiungere un conservante è molto importante per prodotti a PH acido (o neutro) che sono a costante contatto con l’acqua.
  • Agar agar: una gelatina vegetale (derivata dalle alghe) che aiuta a rendere gli shampoo più duri e duraturiOltre a questi ingredienti, che sono sempre contenuti in ognuno degli shampoo solidi, ci sono poi altri ingredienti che variano in base alla tipologia e quindi all’effetto finale desiderato.

Tra questi troviamo una varietà di oli biologici e spremuti a freddo, argille ed erbe di diverso tipo scelte in base al beneficio e per dare del colore in modo da distinguerli facilmente tra loro.
Non mancano ovviamente gli oli essenziali, utilizzati per profumare in modo naturale gli shampoo ed aggiungere ulteriori benefici ad ogni shampoo!

SHAMPOO SOLIDO PER CAPELLI NORMALI

Zero Waste Path Shampoo Solido Guida E Storia Capelli Normali

Lo shampoo solido per capelli normali è adatto alle persone con capelli che non hanno bisogni specifici.
Pulisce a fondo, lasciando il capello leggero e allo stesso tempo idrata, grazie all’aggiunta di oli biologici di Jojoba e Argan. Questi due oli vengono assorbiti molto facilmente e quindi non risultano pesanti sul capello!
Questo è inoltre l’unico shampoo senza oli essenziali della linea, adatto a persone che non possono o che non amano utilizzare prodotti con profumazioni.
Può essere adatto sia a un lavaggio frequente che meno frequente.

SHAMPOO SOLIDO PER CAPELLI SECCHI E/O RICCI

Zero Waste Path Shampoo Solido Guida E Storia Capelli Secchi

Questo è sicuramente lo shampoo solido più nutriente della linea, rendendolo adatto a chi cerca un forte nutrimento.
Tra i suoi ingredienti caratteristici si trovano l’argilla gialla che aiuta a rivitalizzare i capelli, il burro di cacao e il burro di karitè biologici si occupano invece di nutrire in profondità il capello ed aiutano a definire il capello e in particolare il riccio. Gli oli essenziali di limone e bergamotto, oltre a donargli un delicato profumo fresco e agrumato, aiutano a gestire i ricci e donano luminosità al capello!
Questo shampoo è adatto ai capelli secchi e a capelli che non si appesantiscono/sporcano facilmente!

SHAMPOO SOLIDO PER CAPELLI SOTTILI E/O OLEOSI

Zero Waste Path Shampoo Solido Guida E Storia Capelli Oleosi

Il terzo shampoo della linea è ideale per chi cerca uno shampoo solido che lasci il capello pulito a lungo, luminoso e leggero.
L’argilla rosa e la polvere di Shikakai, (un’erba Ayurvedica), lavorano sulla cute per lasciarla pulita, per rivitalizzarla e per lasciare il capello luminoso.
La proteina idrolata di riso è presente per aggiungere volume al capello. Un altro ingrediente che si trova in questo shampoo è l’olio di Broccoli biologico, un olio efficacissimo per nutrire i capelli senza appesantirli. Infine, gli oli essenziali di lavanda e salvia, oltre a donare un profumo delicatamente fiorito, aiutano a stimolare la crescita di capelli e riequilibrano la produzione di sebo.
Questo shampoo può essere l’ideale per chi lava spesso i capelli e vorrebbe ridurre la frequenza di lavaggio!

SHAMPOO SOLIDO PER CUTE PROBLEMATICA

Zero Waste Path Shampoo Solido Guida E Storia Cute Problematica

L’ultimo shampoo solido della linea 2in1 è dedicato alle persone con cute sensibile e che tende ad essere pruriginosa.
L’argilla verde aiuta a combattere la forfora e a riequilibrare la cute, essa lavora insieme alla polvere di ortica, efficace per ridurre prurito ed eventuali irritazioni.
Per lasciare comunque il capello morbido e sano, è stato inserito anche l’olio biologico di Jojoba.
Anche qui gli oli essenziali di tea tree e di rosmarino, non solo donano una profumazione erbacea ma vengono utilizzati per la loro funzione anti batterica ed anti infiammatoria.

COME SI USA LO SHAMPOO SOLIDO DI ZERO WASTE PATH? E QUANTO DURA?

Lo shampoo solido di Zero Waste Path si utilizza a capello bagnato, semplicemente strofinandolo in cute e trasportando poi il prodotto (e la schiuma) su tutta la cute.
Questo shampoo è molto concentrato e ne basta davvero poco: farà schiuma sin da subito, un paio di passate dovrebbero essere sufficienti. Ora risciacqua e, se necessiti di nutrimento aggiuntivo, prosegui con il balsamo, altrimenti hai finito!

La durata stimata di ogni shampoo è di circa 40 lavaggi, considerando però che potrebbe variare in base alla quantità utilizzata e a come lo si conserva.

LA PRODUZIONE DEGLI SHAMPOO SOLIDI DI ZERO WASTE PATH

Zero-Waste-Path-Produzione-Shampoo-Solido
Foto Della Produzione Inviate Da Zero Waste Path.

Avendo scritto questo articolo in diretta collaborazione con Bianca, e avendo anche a Gennaio visitato il loro laboratorio a Cambridge, mi sembrava doveroso aggiungere una parte in cui Bianca potesse raccontare come vengono prodotti i loro shampoo e quindi eccoci qui!

Per la produzione è stato scelto il metodo pressato: l’ “impasto” viene quindi pressato utilizzando una pressa pneumatica dell’azienda Canadese Bath Bomb Press, questo metodo è un po’ più lento rispetto al procedimento alternativo (ovvero creare un impasto più liquido e versarlo in delle forme), ma permette loro di creare un prodotto più duraturo, aiutando quindi a ridurre il costo per lavaggio!

 

Il tempo impiegato per pesare e mescolare gli ingredienti, è di circa 3 ore: questo passaggio è reso più lungo anche dal fatto che gli ingredienti in polvere vanno aggiunti poco per volta.
Completato questo passaggio, è il momento di dare forma agli shampoo, nella forma e consistenza che poi avrete tra le mani: questo procedimento dura 5 ore!!

Il primo step, è appoggiare la forma di metallo della pressa su una bilancia di precisione e riempirla con l’impasto. Subito dopo viene pressata e lo shampoo viene messo su una teglia a riposare.
Per evitare che l’impasto si attacchi ai bordi della pressa, vengono utilizzati dei quadratini di carta da forno riciclata e non sbiancata, che poi verrà compostata.

Questi passaggi vanno ripetuti per ogni singolo shampoo, rendendo questa procedura molto dispendiosa in termini di tempo e, a mio parere, dando ancora più valore al prodotto che poi si acquista e si utilizza!

 

Insomma, speriamo che questa guida molto approfondita sia stata d’aiuto sia per capire meglio come scegliere lo shampoo più adatto alle proprie esigenze ma anche a comprendere un po’ di più il tipo di lavoro che si “nasconde” dietro a questo tipo di produzione artigianale!